Home  | Notizie
"La scienza addosso" che va in mezzo alla gente. L'Itet Carducci-Galilei protagonista a Fermhamente

 

L’ITET Carducci-Galilei protagonista a Fermhamente, il Festival della Scienza che si è svolto a Fermo dal 26 al 28 ottobre. “La scienza addosso” è il sottotitolo di questa seconda edizione, a voler sottolineare l’intento di rendere la scienza più vicina alla gente, rendendola protagonista della scienza che scopre.

Foto del Corriere Adriatico

I nostri studenti hanno contribuito ad arricchire l’autorevole cartellone del Festival presentando, nelle bellissime sale del Buc Machinery, il progetto “Futuro Presente - Città in digitale”: un dispositivo tattile in 3D che rappresenta Piazza del Popolo e che rende fruibile il patrimonio storico-culturale del salotto della città anche ai disabili sensoriali. Alcuni monumenti del centro storico (otto per l'esattezza: le Cisterne Romane, il loggiato est, la Pinacoteca, la Sala del Mappamondo, la statua di Papa Sisto V, la Biblioteca civica, il Loggiato San Rocco e il Palazzo dei Governatori) sono parti nere e lisce al tatto, mentre tutti gli altri edifici sono bianchi e ruvidi: toccando una delle parti nere il visitatore può ascoltare una descrizione audiovisiva del monumento in questione disponibile in tre versioni, quella “per tutti”, quella per bambini e quella per non vedenti.

“Fermo si dimostra sempre di più città di studi – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro – e questo è il punto di partenza di questi percorsi, città che si può declinare in tanti modi e uno non esclude l’altro, può essere città turistica, popolare, culturale, città dei ragazzi delle scuole: questa è la bellezza di una città viva”.

Testo tratto dal Corriere Adriatico e da Informazione.tv

 

RASSEGNA STAMPA (link agli articoli):